Archivio Articoli

Articoli

REGOLARIZZAZIONE CATASTALE

Inserito il 10/01/2011 12:10

Massimo Cerretani

Sul Supplemento Ordinario n.174 alla G.U. n.176 del 30 luglio 2010 è stata pubblicata la legge di conversione della Manovra estiva – L. n.122/2010 – con il relativo testo coordinato del D.L. n.78 del 31 maggio 2010. Tra gli interventi più importanti, nell'ambito fiscale, è stata inserita la norma per la regolarizzazione catastale delle cosiddette "case fantasma".

Entro il 30.09.2010 l'Agenzia del Territorio ultimerà l'individuazione delle "case fantasma", ossia dei fabbricati che non risultano iscritti al Catasto.

Entro il 31.12.2010 i titolari di diritti reali sugli immobili che non risultano dichiarati in Catasto oppure oggetto di interventi edilizi che abbiano determinato una variazione di consistenza, ovvero di destinazione non dichiarata in Catasto, sono tenuti a procedere alla presentazione, ai fini fiscali, della relativa dichiarazione di aggiornamento catastale.

Restano salve le procedure previste dall'art. 1, c. 336 della L. 311/2004, nonché le attività da svolgere in surroga da parte dell'Agenzia del Territorio per i fabbricati rurali per i quali siano venuti meno i requisiti per il riconoscimento della ruralità ai fini fiscali, nonché quelle di accertamento relative agli immobili iscritti in catasto, come fabbricati o loro porzioni, in corso di costruzione o di definizione che siano divenuti abitabili o servibili all'uso cui sono destinati.

Se i titolari di diritti reali sugli immobili non provvedono a presentare le dichiarazioni di aggiornamento catastale, l'Agenzia del Territorio procede all'attribuzione, con oneri a carico dell'interessato da determinare con apposito provvedimento del direttore dell'Agenzia del Territorio, da emanare entro il 31.12.2010, di una rendita presunta, da iscrivere transitoriamente in Catasto, e procede agli accertamenti di competenza anche con la collaborazione dei Comuni.

A decorrere dal 1.01.2011, l'Agenzia del Territorio, sulla base di nuove informazioni connesse a verifiche tecnico-amministrative e da sopralluogo sul terreno, provvede ad avviare un monitoraggio costante del territorio, individuando, in collaborazione con i Comuni, ulteriori fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto. Restano fermi i poteri di controllo dei Comuni in materia urbanistico edilizia e l'applicabilità delle relative sanzioni.



• Calendario

< dicembre: 2016 >
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

• Partner

CATEM
PORTALE AZIENDA
tempoonweb

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0
Realizzazione a cura di Luca Cerretani per ELCONT s.c. - Elaborazioni Contabili
Copyright © 2011 Tutti i diritti riservati